2° Memorial Maria Rossi e Francesco Fenzi: UN SUCCESSO

Davvero una bellissima giornata.

Grazie ancora al Calcio Fregona che ha ospitato la manifestazione mettendo a disposizione l’impianto in una giornata piena di sole. Le squadre, sostenute da una bella cornice di pubblico, si sono affrontate all’insegna della correttezza dando vita a confronti in cui non è mancato l’impegno e la passionalità. Il Sindaco Laura Buso, portando i saluti dell’Amministrazione Comunale, ha sottolineato il valore di queste iniziative e si è complimentata con gli organizzatori. Tra i primi sostenitori di Casa Amica, presente durante tutta la manifestazione, il Presidente della Fondazione Ivan Michelet che si è complimentato con tutti i giocatori ed ha sostenuto l’ottimo risultato raggiunto dalla compagine bianconera. Durante il pomeriggio sono stati assegnati  due bellissimi premi per il far play … quello al giocatore più corretto è andato a Vasco. E’ si perché in questa breve sintesi non potevamo tralasciare il fatto che la maglia numero 5 è stata indossata dal nostro amatissimo Vasco De Luca.

GRAZIE A TUTTI

Marchio Qualità e Benessere un bellissimo 05 giugno

“Misurare ciò che è importante e non dichiarare importante ciò che è facilmente misurabile”.

La Fondazione Maria Rossi ONLUS supera a pieni voti la sfida del Marchio Q&B, un sistema di qualità basato sulla capacità di autovalutarsi su un set di 105 indicatori che misurano fattori come il GUSTO, la VIVIBILITA’, il RISPETTO, la LIBERTA’ e altri elementi che stringono il focus sulla persona e sul suo bisogno di AUTODETERMINARSI. Casa Amica ha conquistato il riconoscimento di Benchmarker, titolo che consente all’organizzazione di vivere a pieno le potenzialità della Comunità di Pratiche costruita negli anni dai fondatori di questo sistema di qualità.  Un ringraziamento particolare al GRUPPO QUALITÀ che ha favorito e sostenuto il percorso e che nel mese di Ottobre ritirerà la certificazione nell’ambito del Seminario Nazionale Qualità e Benessere.

Seminario sulle Cure Palliative: un punto di partenza.

Venerdì, presso il Centro Sociale di Fregona, si è tenuto il primo seminario sulle Cure Palliative organizzato dalla Fondazione Maria Rossi ONLUS. Dopo i saluti del Sindaco Laura Buso, del Presidente Ivan Michelet e della Dott.ssa Paola Plaudetti, Direttore del Distretto SocioSanitario dell’ULSS 2, i relatori hanno dato vita ad un dibattito molto interessante sul tema del fine vita. Oltre a chiarire che le cure palliative oggi non riguardano più solo la persona con patologia oncologica, ma anche numerose patologie croniche in età avanzata e certamente anche le

demenze, si è parlato anche di approccio etico e intimità relazionale. A tal proposito il dott. Toscani ha chiarito quanto il cambio di paradigma in medicina imponga a “chi fa medicina” di modificare comportamenti e rivedere posizioni egocentriche a favore dell’approccio multidisciplinare come unica strada verso soluzioni umanizzanti e proporzionate. Il dott. De Chirico, oltre a portare dati relativi a studi che supportano quanto descritto dall’intervento precedente, ha regalato ai presenti una fotografia relativa alla nostra area geografica sul tema. Il direttore del Servizio di Cure Palliative ha, inoltre, illustrato un importante progetto condotto

all’interno di un Centro di Servizi della zona e chiarito che l’approccio palliativo è scientificamente e deontologicamente indispensabile per affrontare il futuro. Il dott. Lamberti, psicologo e coordinatore dei Servizi Socio Sanitari della Fondazione, ha affrontato il tema della metabolizzazione del lutto mettendo a confronto alcune teorie sull’argomento e lasciando a Rosi Pati, Operatrice di Casa Fenzi, una riflessione toccante sugli elementi che caratterizzano la “prossimità” e la peculiarità relazionale tipica del “prendersi cura fino alla fine”. In chiusura il direttore della Fondazione Maria Rossi ONLUS, Dott. Bernardo Franco, non nuovo a ri

nnovare gli appuntamenti e a mantenere le promesse, ha proposto ai presenti di incontrarsi a Luglio del 2019 per condividere il percorso di trasformazione.

Pieghevole Seminario cure palliative.

Il Comitato dei Familiari di Casa Amica

Nella riunione di fine anno con i Familiari il Presidente Azzalini Giuseppe e il Sig. Mauro Gava, oltre a portare gli auguri e il saluto del Comitato degli ospiti e dei familiari, hanno rappresentato la necessità e il bisogno di dare visibilità alle loro attività in modo da aumentare la partecipazione dei familiari stessi. La Fondazione “Maria Rossi”, compiacendosi dell’impegno profuso da parte del Comitato, mette a disposizione questo spazio ai fini di incrementare la comunicazione relativa alle attività di quest’organismo. Ricordiamo che all’ingresso della struttura è disponibile una bacheca dedicata esclusivamente ai familiari e in cui il comitato può inserire comunicazioni e avvisi; inoltre nello spazio URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico) all’ingresso di Casa Amica è possibile compilare moduli per segnalazioni da sottoporre alla Fondazione che darà risposta entro 30gg. dalla ricezione della stessa

.